Il Master in Counselling Professionale ad indirizzo Analitico Transazionale è rivolto a coloro che intendano acquisire competenze tecniche avanzate della comunicazione per l’intervento di sostegno nell’ambito socio-sanitario, scolastico, volontariato socio-assistenziale, giudiziario.

I destinatari sono i laureati di I livello in discipline afferenti all’area umanistica e scientifica.

Struttura e articolazione
Il Corso di Counselling Professionale ad indirizzo Analitico Transazionale si articola in un:

  •   biennio orientato all’apprendimento di
    • strumenti teorici e competenze tecniche specifiche in tema di analisi della domanda e di intervento nella relazione conflittuale in molteplici contestisociali ed organizzativi
    • un graduale percorso di autoconsapevolezza attraverso l’analisi personale. Al termine del biennio si consegue la qualifica di Counsellor ad indirizzo Analitico Transazionale
  • il terzo anno orientato all’attività di
    • supervisione delle esperienze di Counsellor (consulenza individuale,
      conduzione di gruppi)
    • approfondimento specialistico delle tematiche professionali inerenti allo
      specifico campo di applicazione. Al termine del triennio si consegue la qualifica di Counsellor Professionista ad indirizzo Analitico Transazionale.

Il Corso biennale consta di 700 ore di attività formativa teorico-pratica, gruppi esperienziali di apprendimento, simulate di counselling in gruppi alla pari, attività di e-learning e il tirocinio. Il Corso triennale consta di 1150 ore di attività formativa teorico-pratica, comprese le attività sopra indicate e quelle di tirocinio e supervisione. Si richiede la frequenza obbligatoria alle singole attività formative per almeno l’80%.

 

Che cosa è il counselling?
Cosa NON è il counselling?
Chi è il Counsellor ?
In che modo interviene il counsellor?
Cosa è il Counselling Professionale ad indirizzo Analitico Transazionale ?
Quali sono gli sbocchi occupazionali del counsellor professionista?
Per iscriversi